Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Oasi_naturalistica_Lago_di_Alviano

L’Oasi naturalistica lago di Alviano è un’area naturale protetta gestita dal WWF Italia che si trova in Umbria, in provincia di Terni. L’area ha una superficie di circa 900 ettari, che ricadono principalmente nel territorio della frazione Madonna del Porto, nel comune di Guardea (dove si trova l’entrata dell’oasi), ma che si estendono anche in parte nei comuni di Alviano, Montecchio e Civitella d’Agliano.

Lago di Alviano è stato realizzato nel 1963 con uno sbarramento del fiume Tevere. L’esigenza era quella di regolamentare le acque reflue del Lago di Corbara per poterle sfruttare a fini energetici.

Soggetto ad un progressivo impaludamento (la profondità si attesta mediamente sui 30 cm) il lago ha richiamato con il tempo migliaia di uccelli in migrazione, così da indurre le amministrazioni locali, insieme al WWF Italia e all’Enel, alla realizzazione di un’oasi naturale, definita appunto Oasi naturalistica di Alviano.

L’oasi fa parte del Parco fluviale del Tevere, che comprende anche il Lago di Corbara e le Gole del Forello. Copre una superficie di circa 900 ettari, di cui circa 400 di acque, in gran parte paludose. […]

All’interno dell’oasi è presente il Centro di Educazione Ambientale “Oasi di Alviano”, che cura uno stagno didattico in cui si svolgono anche attività di ricerca scientifica. L’area è attrezzata con sentieri, camminatoi sull’acqua e torrette di avvistamento per l’osservazione degli uccelli.

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Oasi_naturalistica_Lago_di_Alviano